2016, il ritorno dell’Old Firm: Celtic -Rangers

La magia dell' Old Firm, le due tifoserie
Tifoserie, ideologie e religioni e confronto: questo è Celtic-Rangers (fonte: fifa.com)

4 luglio 2012. Glasgow. Le società facenti parte della Scottish Premier League votano per decidere se il The Rangers Football Club, NewCo nata dalle ceneri dell’antico Rangers Football Club, messo in liquidazione dal marzo precedente, può partecipare al massimo campionato scozzese per la stagione 12/13.

Esito: “No, grazie. Lo facciamo per proteggere l’integrità del gioco del calcio in Scozia.”

Benissimo.

13 luglio 2012. Le società facenti parte della Scottish Football League, che riunisce le squadre che partecipano alla First Division, Second Division e Third Division (Serie B, Lega Pro e Serie D, per intenderci), votano per decidere se il The Rangers Football Club, NewCo nata dalle ceneri dell’antico Rangers Football Club, messo in liquidazione dal marzo precedente, può partecipare alla First Division, seconda serie del calcio scozzese, per la stagione 12/13.

Esito: “No, grazie. Ripartite pure dalla Third Division”.

Questo è successo ormai quattro anni fa, nei mesi in cui un pezzo della storia del calcio scozzese è fallito, dovendo poi ripartire praticamente da zero.

Ed è per questo che il derby che si giocherà domenica 17 aprile 2016, alle ore 13:00, all’Hampden Park di Glasgow, per la semifinale di Coppa di Scozia, ha un sapore così speciale.

Fino al 2012, dal lontano 1890, I Glasgow Rangers e I Celtic Glasgow si erano affrontati 399 volte, almeno quattro volte all’anno, in partite ufficiali.

La 400esima volta è stata l’1 febbraio 2015, in semifinale di Scottish League Cup.

L’Old Firm (vecchia fabbrica, per indicare le due squadre simbolo del calcio scozzese) era un evento che coinvolgeva una città intera e lo farà anche domenica.

Vi basti pensare che spesso, nel recente passato, il main sponsor, per evitare il boicottaggio dell’altra metà di Glasgow, decideva di sponsorizzare entrambe le società.

E’ difficile spiegare cosa sia l’Old Firm. Non è una semplice partita di calcio. E’ uno scontro tra due squadre, due società calcistiche, due colori diversi, verissimo ma.. non solo.

E’ uno scontro tra stili di vita, tra pensieri politici differenti, addirittura tra religioni diverse.

Il Celtic FC è nato formalmente il 7 dicembre 1888 nella Chiesa cattolica di East Rose Street (poi diventata Forbes Street), nel quartiere di Calton.

L’iniziativa è di un frate, il quale si faceva chiamare Fratello Walfrid, originario di un villaggio irlandese.

Il nome “Celtic”, e lo stemma, che raffigura un quadrifoglio, nonchè I colori sociali, bianco e verde, richimanano “per pura casualità” l’Irlanda.

I Rangers FC sono nati nel 1872, su iniziativa dei fratelli Peter e Moses McNeil e degli amici William McBeath e Peter Campbell. Questi quattro, incuriositi dal nascente “football”, dopo aver visto una partita, decidono di fondare un club. Il nome viene deciso sfogliando un almanacco di rugby, dove, leggendo, Moses McNeil vide questo nome che gli piacque tantissimo.

Finisco il quadro dicendo che i sostenitori del Celtic sono cattolici e separatisti, i sostenitori dei Rangers sono protestanti e unionisti.

Se non sapete cosa significano i termini “separatisti” e “unionisti”, cercate cinque minuti sul web e capirete perchè non mi ci sono messo dietro per spiegarvelo. Non basterebbe una vita.

Tra le altre cose pare che, tra le frange più estremiste della tifoseria bianco-verde, non sia raro vedere persone vicine all’Irish Republican Army, che tanto fece per l’indipendenza irlandese negli anni ’70 e ’80.

In questo derby, il calcio è la punta dell’iceberg di due culture diametralmente opposte, di due modi diversi di essere cittadini scozzesi e britannici.

Ora I Celtic sono I dominatori incontrastati del campionato scozzese, hanno vinto tutti I campionati dal 2013 ad oggi.

Gli Hoops sono anche coloro che hanno portato per la prima volta sul suolo britannico, nel 1967, la Coppa dei Campioni. Prima di qualsiasi altra squadra inglese.

In attesa del ritorno dei ‘Gers in SPL, questo è un derby che da consueto è diventato raro.

Dall’anno prossimo però, si riprenderà a mangiare bene, per almeno quattro volte l’anno.

I Rangers hanno 13 punti di vantaggio sul Falkirk secondo e due partite in meno rispetto ai rivali.

Hanno già matematicamente vinto il campionato, la vecchia First Division, che dal 2013 si chiama Scottish Championship, dopo aver fallito la risalita durante la stagione passata.

Godiamoci questo succulento antipasto, con la speranza che nessuno ci porti più via la portata principale.

P.S.: Io simpatizzo Rangers, Claudio invece è per i Celtic e Matteo è cattolico. E’ un derby anche per noi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *